Turismo itinerante a convegno

platea convegnoNumerosi i temi affrontati dagli illustri ospiti presenti che si sono alternati per fornire un quadro completo dei dati attuali del mercato e soprattutto dell’indotto che il turismo en plein air, spesso sottovalutato, genera in Italia. In particolare Luigi Boschetti, presidente di Promocamp, ha focalizzato l’attenzione sulle strutture d’accoglienza già presenti sul territorio cremonese evidenziando come le caratteristiche intrinseche dell’area, che è riconosciuta per la sua cultura, per la sua gastronomia e per la tradizione liutaia in tutto il mondo, possano avere un grande appeal sul turista in movimento, che però deve sentirsi accolto nel modo adeguato.

Come sottolinea Pasquale Zaffina di ActItalia, i campeggi e le aree di sosta devono essere accoglienti, puliti e rispettare standard qualitativi europei ponendo grande attenzione anche alle disabilità e all’ambiente, per richiamare l’attenzione anche e soprattutto dei turisti esteri che hanno una buona capacità di spesa e che sono affascinati da quanto l’Italia ha da offrire. Gianluca Tomellini di ProgettAreeGroup, a questo proposito, ha offerto uno sguardo tecnico sulla corretta realizzazione delle aree di sosta, sull’impiantistica necessaria e sulla loro gestione. Glauco Santagostino di Fattore Amico, invece, ha indicato la fattoria come luogo alternativo di soggiorno a costo zero, che può portare a sinergie importanti con i produttori locali. Anche i campeggi sono da tenere in larga considerazione, ha sottolineato Maurizio Ciacchella in rappresentanza di Federcampeggio, perché chi viaggia con la caravan non può usufruire di altri spazi.

convegno

Da parte dei rappresentanti istituzionali l’apertura a questi temi è piena e lo dimostra innanzitutto l’organizzazione di questo convegno ma anche l’impegno fino ad ora profuso in occasione della Festa del Torrone che a Cremona raccoglie centinaia di camperisti. Il Presidente della Provincia Carlo Vezzini e l’Assessore al Turismo del Comune di Cremona Barbara Manfredini, in questa occasione, si sono inoltre fatti portavoce del desiderio di poter migliorare la ricettività en plein air della zona che si sta già evolvendo grazie alla ristrutturazione del campeggio comunale che ha usufruito di un recente finanziamento della Regione.

Cremona e la sua provincia sono splendide e tutto ciò che c’è di bello deve avere modo di essere conosciuto e apprezzato in Italia e nel mondo, ma soprattutto deve essere la base per la valorizzazione del turismo, fonte di reddito importante.

La necessità di far conoscere l’offerta d’accoglienza del territorio a livello internazionale diventa dunque un’esigenza fondamentale, perché non è sufficiente approntare modifiche strutturali, se poi non si comunica a livello globale che il territorio è camper friendly. È dunque fondamentale arrivare ai potenziali visitatori, attraverso i canali di comunicazione abitualmente frequentati dai turisti en plein air di tutto il mondo, per metterli a conoscenza di quanto potranno trovare ad accoglierli.

antPer questo il lavoro di informazione sui mezzi tradizionali e sul web è fondamentale e Antonio Mazzucchelli, giornalista, titolare dell’agenzia di comunicazione Mazzucchelli and Partners e associato Promocamp ha illustrato una strategia multicanale integrata, che si fonda sul ricco database e sulla qualità dei contenuti del sito www.drivinglombardia.com eredità di Driving Expo 2015, portale di grande successo che ha saputo diventare punto di riferimento di tutti i camperisti per la sosta nei pressi dell’Esposizione Universale.

Il progetto pilota intende concentrarsi sulla Lombardia promuovendo il territorio attraverso tutti i canali frequentati dagli appassionati del turismo all’aria aperta con l’inclusione dei social media, delle fiere internazionali di settore, dei giornali specializzati nazionali e internazionali e la partecipazione delle associazioni di utenti.

I temi del convegno, così come questo importante progetto di comunicazione hanno sicuramente coinvolto l’Assessore al Turismo della Regione Lombardia Mauro Parolini che si è dimostrato interessato a creare una sinergia su più livelli con le istituzioni, le associazioni e gli enti coinvolti allo scopo di ottenere i risultati che questo convegno si è prospettato.


© Mazzucchelli and Partners 2018 - P.Iva IT06702290963 - Policy Privacy